Ginevra Di Stefano

Fotografa romana, classe ’91.

L’artista, dopo la laurea in Interior Design all’Istituto Europeo di Design di Roma, riscopre la sua passione per la fotografia che diventa la sua vocazione. Il suo linguaggio fotografico è dettato dal concetto di sottrazione: togliere nel tentativo di raggiungere e soffermarsi sull’essenzialità. Il paesaggio, quasi sempre naturale, che vive nelle sue fotografie è racchiuso in cornici che raccontano di silenzi e di vuoti. La presenza umana è rara nelle sue fotografie. Anche nei ritratti, i quali seguono una poetica minimale, i volti sono scevri di artifici. Si presentano in tonalità calde e avvolgenti creando superfici morbide. All’insegna del minimalismo le fotografie fanno soffermare il fruitore sulla contemplazione lenta e la riscoperta delle sensazioni primarie.