Marco Morshauer

 

Artista romano, classe ‘86.

Dopo aver conseguito la laurea con lode in giurisprudenza parte verso il sud est asiatico. In questo luogo inizia a comprendere la complessità delle emozioni trasmesse nei volti, a volte fino a deformarli o alterandone gli sguardi.
In un primo momento si definisce ritrattista: i volti delle persone diventano il suo principale soggetto, mettendo a confronto le differenti caratteristiche etniche dei visi che incontra. Successivamente sviluppa attraverso l’acquerello e gli acrilici una progressiva astrazione. La sua pittura diventa via via più astratta, sempre più attenta a catturare le sensazioni ed emozioni racchiuse nei tratti somatici più che nell’aspetto reale.